Far valere le proprie volontà

Direttive anticipate

Cosa sono le direttive anticipate?

Nelle direttive anticipate avete la possibilità di stabilire a quali trattamenti e provvedimenti medici accettate o rifiutate di sottoporvi se non doveste più essere in grado di decidere in modo autonomo.

Direttive anticipate – Guida per la redazione delle direttive anticipate

Guida per la redazione delle direttive anticipate della CRS (incl. Glossario e Condizioni generali)

Lunghezza: 20 pagine
Disponibile in: Italiano, tedesco e francese

L’essenziale in breve

  • Ogni persona capace di discernimento può redigere le proprie direttive anticipate.
  • Nelle direttive anticipate avete la possibilità di stabilire a quali trattamenti accettate o rifiutate di sottoporvi se non doveste più essere in grado di decidere in modo autonomo.
  • Assicuratevi pertanto di formularle in modo preciso e coerente.
  • Nominando delle persone con diritto di rappresentanza stabilite chi sarà incaricato di far rispettare le vostre direttive anticipate nel caso in cui non possiate più decidere in modo autonomo. Se rinunciate a designare una persona autorizzata a rappresentarvi, sarà l’équipe medica ad attuare al meglio le direttive anticipate.
  • Finché siete capaci di discernimento avete la possibilità in qualsiasi momento di modificare le vostre direttive anticipate oppure di revocarle.
  • Parlate con le persone che avete designato come vostri rappresentanti. Devono conoscere le vostre volontà ed essere disposte a farle valere.
  • Vi consigliamo di conservare le vostre direttive anticipate in un luogo facilmente reperibile affinché possano essere trovate rapidamente. Potete anche depositarle a pagamento presso la Croce Rossa Svizzera (CRS).

Consulenza

Per fissare un appuntamento, contatta la Croce Rossa nella tua zona.

Non trovate il vostro cantone?

Saremo lieti di aiutarvi a trovare il centro informazioni più vicino. Contattateci tramite la hotline gratuita 0800 99 88 44 o tramite il modulo di contatto.

Solo per ospedali e personale curante

Numero di emergenza del servizio di deposito CRS per il consulto delle direttive anticipate CRS 0800 997 395 (raggiungibile 24 ore su 24).

Redigete con noi le vostre direttive anticipate

Domande frequenti

Scoprite la cartellina della Croce Rossa con tutti i documenti sulla previdenza

Non è mai troppo presto per pensare al domani: la cartellina Previdenza CRS vi permette di prendere autonomamente e per tempo le decisioni più importanti.

Mandato precauzionale, direttive anticipate, disposizioni in caso di morte, testamento: la cartellina Previdenza della Croce Rossa Svizzera racchiude tutte le informazioni utili per dare il via alla pianificazione.

Prezzo: CHF 22.- più spese di spedizione.

Cartellina Previdenza CRS

Ulteriori informazione

Consulenza

La consulenza dei nostri esperti vi aiuterà a riflettere sulle vostre esigenze, a dare una risposta alle vostre domande e a compilare le vostre direttive anticipate personalizzate.

Redigere le proprie direttive anticipate è una questione delicata, che tocca aspetti eticoesistenziali e regola importanti questioni riguardanti la vita e la morte. I consulenti della CRS sono in possesso delle conoscenze mediche e giuridiche necessarie per aiutarvi a fare luce sui vostri desideri e sulle vostre aspettative,

per rispondere alle vostre domande e per sostenervi nella compilazione del documento – il tutto nel rispetto del segreto professionale.

La consulenza viene offerta a pagamento dalle associazioni cantonali della Croce Rossa. Mettetevi direttamente in contatto con la Croce Rossa della vostra regione per fissare un appuntamento. Il nostro centralino resta a vostra disposizione per rispondere a domande generali sulle direttive anticipate.

Deposito

Dopo avere compilato, datato e firmato le Sue direttive anticipate, potrà depositarle presso la CRS (esigibile). Avrà così la certezza che, in caso di necessità, queste saranno facilmente accessibili e saranno messe a disposizione del personale medico.
Le direttive anticipate depositate presso la Croce Rossa Svizzera (CRS) possono essere consultate dall’équipe medica 24 ore su 24 (365 giorni all’anno). Lei riceverà una pratica tessera personale che potrà facilmente portare ovunque con sé e delle copie delle Sue direttive anticipate per i familiari o il medico di famiglia.

Ha anche la possibilità di depositare le Sue direttive anticipate CRS senza avere ususfruito della nostra consulenza nel compilarle. Le direttive depositate dal nostro servizio vengono controllate da un esperto. In caso di ambiguità, La contatteremo per chiarire il contenuto o consigliarle una consulenza. Inoltre, poiché le Sue esigenze potrebbero cambiare con il trascorrere del tempo, La inviteremo regolarmente ad aggiornare le Sue direttive anticipate.

Pandémie de coronavirus: questions relatives aux directives anticipées

In der Patientenverfügung hält eine urteilsfähige Person fest, welchen medizinischen Massnahmen sie im Fall einer Urteilsunfähigkeit zustimmt oder nicht zustimmt. Bei einer Erkrankung am Coronavirus ist eine Urteilsunfähigkeit eher unwahrscheinlich. Trotzdem ist es wichtig, seinen Willen in Bezug auf der heutigen Situation seinen Angehörigen mitzuteilen.

Wegen der Coronoavirus-Pandemie machen sich zurzeit mehr Menschen Gedanken über eine Patientenverfügung. Das Verfassen einer Patientenverfügung ist ein Prozess der Willensbildung. Dabei helfen Gespräche mit Angehörigen und Fachpersonen. Eine urteilsfähige Person kann darin festhalten, welchen medizinischen Massnahmen sie im Fall einer Urteilsunfähigkeit zustimmt oder nicht zustimmt. In der Werthaltung kann sie festhalten, warum sie einer Massnahme zustimmt oder nicht. Die Entscheidung für oder gegen bestimmte medizinische Massnahmen im Falle der Urteilsunfähigkeit sollte allgemein gefällt werden und nicht spezifisch für eine schwer verlaufende Coronavirus-Erkrankung.

Eine Urteilsunfähigkeit infolge des Coronavirus ist eher unwahrscheinlich. Die erkrankte Person kann ihren Willen hinsichtlich der weiteren Behandlung ihren Angehörigen und dem medizinischen Team direkt mitteilen. Für Informationen zur dieser Erkrankung fragen Sie (telefonisch) Ihren Hausarzt, da je nach Vorerkrankung und Alter die Situation und der Krankheitsverlauf sehr unterschiedlich sein kann.

Personen können zum Schluss kommen, dass ihre grundsätzliche Haltung gegenüber einer intensivmedizinischen Behandlung (z. B. nach einem schweren Sturz) abweicht vom Willen im Fall einer schweren Infektionskrankheit wie der Coronavirus. In diesem Fall kann dieser Wille als unmissverständlichen, zusätzlichen Hinweis in der Patientenverfügung oder auf einem Zusatzblatt formulieren werden, z. B. durch explizite Ablehnung der künstlichen Beatmung zugunsten einer umfassenden palliativen Betreuung. Dieser zusätzliche Hinweis muss datiert sowie unterschrieben und kann Zuhause aufbewahrt werden. Wichtig ist, dass das persönliche Umfeld informiert ist.

Please define renderer for contentElementTestimonials inside ContentElements.js